suryael-progetto-yoga-per-le-aziende

Yoga per il burnout aziendale

La “sindrome del burnout” è una tipologia specifica di disagio psicofisico connesso al lavoro, che interessa, in varia misura, diversi operatori e professionisti impegnati quotidianamente e ripetutamente in attività che implicano le relazioni interpersonali.
Come rilevano i risultati di alcune osservazioni sull’incidenza del fenomeno sulle differenti attività professionali, il “burnout” colpisce in misura prevalente chi svolge le cosiddette “professioni d’aiuto”, perché vi è un continuo contatto con persone che vivono stati di disagio o sofferenza.

Se la difficoltà vissuta dagli operatori non viene prontamente individuata e trattata, vi è il rischio che si sviluppi un esaurimento emotivo, una depersonalizzazione e uno scarso senso di realizzazione. La pratica dello yoga, associata alla mindfulness (come da protocollo di MBSR), agisce positivamente sulla disreattività del sistema nervoso autonomo, corresponsabile dei disturbi nell’equilibrio psichico, e associata a emozioni “critiche” come l’ansia, l’odio, la rabbia o la paura.

Condizioni di disreattività del SNA possono essere causate da situazioni di difficoltà lavorative e sociali croniche non debitamente confinate, nonché dall’esposizione cronica sociale, psicologica e lavorativa a situazioni difficili (disabilità intellettive/motorie, povertà economica e/o intellettiva, problematiche psicoaffettive croniche, diagnosi e cura di patologie terminali o quod vitam, impotenza sociale, gestione di gruppi sociali a rischio) a cui le suddette categorie lavorative sono tipicamente più esposte.

In quest’ottica promuoviamo progettualità costruite per il bisogno correlato e il rischio specifico ambiente-lavoro-dipendente.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su tumblr
Condividi su digg
Condividi su telegram
Condividi su pocket

Lascia un commento